La storia di Icaro 2000
Costruzione dei deltaplani su licenza
Icaro 2000 è stata la prima ditta costruttrice di deltaplani in Europa.
E stata fondata nel 1973 da Alfio Caronti & Peter Skaarup.
Alfio ricevette il suo primo deltaplano da Bill Moyes, durante una gara di sci nautico nel 1969.
E stato il primo pilota di deltaplano in Europa a decollare da una montagna il 4 Novembre 1971.
Prima di questa data i deltaplani erano utilizzati unicamente al traino di motoscafi. Incredibile ma vero, il deltaplano utilizzato da Alfio era senza torre e con tubi quadrati.
Peter era il tecnico della ditta ed insieme ad Alfio producevano e commercializzavano, dietro licenza, i deltaplani della ditta australiana Moyes.
Nel 1981, Franco Garzia & Gianni Hotz, diventano i nuovi titolari della ditta ICARO 2000 e continuano la produzione dei deltaplani Moyes.
Il loro primo deltaplano è stato il Meteor 170.
Già dal 1983 la ICARO era impegnata in una produzione di qualità, utilizzando solo i migliori tubi in Ergal (alluminio con lega 7075 utilizzato nell'aeronautica) della ditta Svizzera Alumenziken.
Dal 1998 ICARO ha il suo atterraggio di proprietà (più di 50.000 mq) con Club House, Campeggio e punto vendita di articoli per il volo: questi servizi si trovano in un bellissimo posto, sul lago Maggiore (nord Italia), a fianco di una montagna ideale per il volo.
Alla fine del 1998, la Icaro introduce sul mercato la sua famosa linea di caschi "SkyRunner". Da allora la ICARO produce anche cashi destinati ad altri sport: prodotti di alta tecnologia (calotta in fibra), di gran design italiano, certificati secondo i più recenti regolamenti europei. I caschi ICARO vengono venduti con enorme successo in tutto il mondo.
Fino al 1991 ICARO ha venduto -in Europa- più di 3.000 deltaplani (modelli Moyes: Mega II, Missile, Mars, GT, GTR and XS).
esigner e Costruttori
Nel 1992 la ICARO prende la propria strada, Manfred Ruhmer diventa parte integrante della squadra e la ICARO inizia a sviluppare, con i suoi 20 dipendenti, un suo progetto di ala e a costruire le proprie vele nella sua equipaggiata officina di oltre 1.200 m².
Lo sviluppo di nuovi modelli è affidato a Manfred Ruhmer, uno dei migliori piloti esistenti al mondo, a Franco Garzia, ex campione italiano, e a Markus Pause che si occupa del disegno delle vele.
Da allora tutti i modelli di deltaplani ICARO sono certificati dal DHV (Germania).
Nel 1992 nasce il primo modello ICARO: il Brazil. Questo deltaplano segna l'inizio di una nuova era per la ICARO. Il telaio dei deltaplani diventa più resistente e rigido con notevoli miglioramenti a livello di velocità massima raggiungibile e di efficienza alle elevate velocità. Nel 1994 arriva il Laminar, un ltaplano nuovo e di grande successo. La vela di questo deltaplano ha un profilo perfetto a tutte le velocità; il risultato è un'incredibile maneggevolezza in termica e una buona efficienza alle medie-alte velocità. Questa ala della ICARO ci ha permesso di raggiungere risutati molto importanti nelle gare: 1994 Campionato Europeo a Laragne (Francia): Manfred Ruhmer è 2° 1995 Campionato del Mondo ad Ager (Spagna): Manfred Ruhmer è 2°. In quell'anno emerge la necessità di una evoluzione dei deltaplani. Il primo prototipo di deltaplano senza torre compare nelle gare.
Nel 1996 la ICARO presenta il suo primo prototipo di deltaplano senza torre, ed è con quest'ultimo che Manfred si aggiudica il secondo posto ai Campionati Europei in Ungheria. Così nel 1997 nasce il Laminar ST, che segna l'inizio di una nuova generazione di deltaplani. Con quest'ala siamo riusciti ad ottenere di nuovo il secondo posto ai Campionati del Mondo in Australia. Adesso siamo pronti al cambiamento...
Nel 1998 Manfred prende coscienza delle sue capacità e delle prestazioni del suo deltaplano. Con il Laminar ST, Manfred vince il suo primo Campionato Europeo in Slovakia.
Da questo momento Manfred e il suo Laminar diventano "Il Pilota" e "Il Deltaplano".
Questo è anche l'anno in cui la ICARO decide di allargare i suoi orizzonti per quanto riguarda le ali rigide e inizia una collaborazione con Felix - A.I.R., grazie alla quale la ICARO produrrà le chiglie e le vele dell'Atos (ICARO ne ha prodotte circa 550) e e si riserva il diritto di commercializzare l'ala Atos in determinati mercati. 1999: sembrava una promessa, Manfred vince il suo primo Titolo di Campione del Mondo in Italia. Dal 2000 tutte le modifiche apportate da Manfred al suo deltaplano, diventano disponibili su tutte le ali a richiesta dei piloti. Nasce l'ala dalle elevate prestazioni della Icaro 2000: il Laminar MR. Lo sviluppo e la messa a punto di quest'ala è tutta opera di Manfred. Con questo deltaplano Ruhmer vince il suo secondo Campionato Europeo, a casa sua in Austria. 2000 la ICARO si lancia i due nuove avventure: entra nello scenario dei parapendii con la vela Cyber, un parapendio intermedio-scuola con DHV 1, per la cui realizzazione sono stati utilizzati i metodi più innovativi e la tecnologia più avanzata. Sempre nel 2000, il 25 ottobre, ICARO modifica i suoi accordi con Felix; la ICARO, dalla sua sede di Sangiano, inizia ad occuparsi dell'intera ICARO produzione e commercializzazione dell'Atos in tutto il mondo. Felix lavora unicamente allo sviluppo del design. Infatti, dopo aver venduto più di 400 Atos in due anni, periodo in cui ICARO ha avuto un ruolo attivo nella produzione di vele, telai in alluminio e chiglie, si decise che da allora in poi A.I.R. si sarebbe dedicata al 100% allo sviluppo e all'assistenza tecnica, mentre ICARO si sarebbe occupata della produzione e distribuzione dell'Atos. Ma...Nel 2001 lo sviluppo dell'Atos è ancora seguito da Felix Rühle con la collaborazione di Manfred Ruhmer, con significativi miglioramenti, ma Felix vuole riportare la produzione dell'Atos in Germania. Fino a quel momento oltre 100 ali Atos erano state costruite dalla ICARO, incluse quelle volate dal Campione Italiano Christian Ciech, conquistando il secondo posto ai Campionati del Mondo/WAG in Spagna nel 2001.
2001 Il Campionato del Mondo in Spagna è targato Atos. Alex Ploner conquista il primo posto. Al secondo posto c'è Christian Ciech e al terzo posto Manfred Trimmel.
Nel settembre 2001 Christian Ciech inizia a lavorare alla Icaro 2000 nel team di sviluppo e dopo sei mesi nasce la nuova ala rigida della Icaro 2000: lo Stratos.
2001 Manfred vince il suo secondo Titolo di Campione del Mondo in Spagna.
E diventa socio azionario della Icaro.
2002 con il nuovo Stratos Christian Ciech conquista il suo primo Titolo di Campione del Mondo in Chelan Washington USA.
2003 Manfred vince il suo terzo Titolo di Campione del Mondo in Brasile.
2004 Christian Ciech vince il suo secondo Titolo di Campione del Mondo in Austria.
2004 Manfred vince il suo quarto Titolo di Campione del Mondo in Francia.
2004 Christian Ciech vince il suo quinto Titolo di Campione Italiano.
2009 Alex Ploner vince il suo primo Titolo di Campione del Mondo in Francia.
ICARO è orgogliosa di poter raggiungere - alla fine del 2010 - il traguardo dei 9000 delta prodotti e venduti: la maggior parte sono stati delta dalle elevate prestazioni che hanno ottenuto grandi successi nelle competizioni.

Continua.......
 
I nomi e i loghi   Icaro, Icaro 2000, 4fight, ICE   sono marchi registrati

Per noi il nome “4fight” non significa fare la guerra, anzi..., leggi di più

La nostra azienda cerca di migliorare costantemente la sicurezza, il confort e la qualità progettuale dei nostri prodotti.
Ci riserviamo perciò il diritto di modificarne le caratteristiche in qualunque modo e in qualsiasi momento, senza preavviso.

Quasi tutte le foto di questo sito possono essere scaricate liberamente.
Se però leggete il nome del fotografo accanto alla foto, significa esiste un copyright su di essa.

Icaro 2000 srl, via Verdi 19, 21038 Sangiano - Italy      [email protected]     partita iva nr. it 01265610129

Privacy Policy